(+39) 3409510078 info@maldavventura.it
(+39) 3409510078 info@maldavventura.it

Marocco

Trekking e viaggi in bici

Marocco

Paese del Nord Africa confinante col Mar Mediterraneo e con l’Oceano Atlantico, con l’Algeria e la Mauritania, il Marocco occupa la parte più occidentale del Maghreb.

La sua cultura è ricca, i paesaggi tolgono il fiato. Qui il deserto convive con il mare, le città coi villaggi dei pescatori. Ci sono antiche rocche, paesini di montagna, patrimoni dell’Unesco e coloratissime medine. Basti pensare a Marrakech, a Fès, ad Essaouira, a Tétouan, patrimoni mondiali tutti da esplorare. Soprattutto se si sceglie di venire qui durante un festival: il Gnaoua Festival di Essaouira, il Festival della Musica Sacra nella Medina di Fès, i tanti e piccoli festival che accendono i villaggi. In Marocco si fa surf, e si fa trekking: le escursioni sull’Alto e Medio Atlante, e nelle valli del Dades o del Draa, sono esperienze imperdibili. 

Ma, il Marocco, può essere esplorato anche in bicicletta oppure a bordo di una jeep con un Overland. Nel primo caso, l’itinerario più suggestivo parte da Marrakech e finisce nel Sahara. Lungo il percorso si scala l’Atlante, la catena montuosa che divide la costa atlantica dal deserto del Sahara. È qui che vivono i berberi, con quei costumi e quelle tradizioni che disegnano i villaggi (alcuni dei quali siti anche a 4000 metri). Si prosegue poi verso Ksar, città fortificata che anticamente commerciava con Marrakech e che ha fatto da set a famosi film come” Game of Thrones” o “Il Gladiatore”. Da qui si procede verso Ait Bouguemez, sulle alture dell’Atlante, si organizzano escursioni nel deserto, si arriva alla città desertica di Zagora e poi alla leggendaria Timbuktu.

Ma è forse il viaggio in jeep, il miglior modo per godersi le bellezze naturali di questo meraviglioso Paese. E, ancora una volta, l’ideale città di partenza è Marrakech. Altre imperdibili tappe sono la città fortificata di Ait Benhaddou, altrimenti chiamata Ksar, dove sembra di sentire ancora le vibrazioni delle carovane che in età Almoravida (XI secolo) transitavano da qui. E poi Boumalne Dades, consigliata soprattutto durante i giorni del souk (il mercato marocchino): le gole di Dades, site nella parte alta del fiume, sono spettacolari. Merzouga è la “porta del deserto”, Nkob è la capitale berbera: oltre 45 villaggi fortificati, con pareti d’argilla che raccontano un’eterna storia.

Il clima

Il Marocco ha un clima mite mediterraneo sulle coste, con inverni miti ed estati calde e secche. Le piogge, pur non frequenti, tra novembre e marzo possono essere violente. Sulla costa mediterranea (Agadir, Essaouira, Casablanca, Tangeri) le temperature vanno dagli 8-16°C di gennaio ai i 20-26°C di agosto; sulla costa mediterranea oscillano tra i 12°C ai 25°C.

Le zone interne hanno estati torride ed inverni freschi: a Marrakech, le temperature vanno dai 6-18°C di gennaio ai 20-36°C di luglio e agosto. Più freddo è il clima sulle montagne, tanto da rendere possibile lo sci in alcune località (ad Ifrane si va dai -1C° di gennaio ai 29°C di agosto).

Come arrivare

Il modo più semplice e più veloce per raggiungere il Marocco è l’aereo. Gli aeroporti principali (Fez, Tangeri, Rabat, Agadir, Casablanca e Marrakech) sono ottimamente collegati con l’Italia, anche da vettori low cost.

In alternativa, è possibile arrivarci in nave imbarcando anche la propria auto: si può partire da Genova oppure da Savona.

Marocco
Trekking in Marocco di Maldavventura

Trekking in Marocco

Quota 1.170€
8 giorni / 7 notti
Data: dal 20/02 al 02/03/2021
Marrakesh, Marocco
Il Marocco è una terra di contrasti: Verdi Valli ricchissime di acqua e sconfinati paesaggi dominati dalla sola Roccia, vicoli stracolmi di persone urlanti nelle città e sconfinati spazi di […]
Marocco
Trekking sul Jebel Toubkal di Maldavventura

Trekking sul Jebel Toubkal

Quota 770€
8 giorni / 7 notti
Data: dal 29/05 al 05/06/2021
Marrakesh, Marocco
Camminiamo attraversando veri e propri boschi di splendidi e immensi noci, secolari; la sera troveremo riposo negli accoglienti villaggi berberi; partiamo da 1400m di quota e saliamo lentamente, ogni giorno, […]