(+39) 3409510078 info@maldavventura.it
(+39) 3409510078 info@maldavventura.it
Trekking Appennino Monte Prado e Monte Cusna

Perché partire con i viaggi a piedi

Studio – lavoro – casa – famiglia, la vita di oggi è organizzata a tappe serrate e non ci lascia tregua. Vorremmo staccarci da questo stile di vita sfrenato e ritrovare il contatto con la natura, la cultura, le tradizioni più autentiche, in un certo senso sentiamo il bisogno di ritrovare noi stessi.
I viaggi a piedi, in Italia o ovunque nel mondo rispondono a questa esigenza.

Il senso di libertà di trascorrere giornate sotto il cielo, con gli occhi colmi di bellezza e di scoperta ci accompagna e ci lascia leggeri, senza i pesi sulle spalle che siamo abituati a portare.

5 motivi per intraprendere un viaggio a piedi

Quando le giornate si allungano, i cieli grigi si diradano e le temperature salgono piacevolmente ecco il momento per intraprendere dei viaggi in cammino; vediamo quali sono i motivi per partire.

Aria aperta e movimento
La stagione più rigida ci ha costretti ad ambienti chiusi, alla limitatezza delle attività, in alcuni casi la nostra forma è più arrotondata.
Dopo un intero inverno corpo e mente hanno bisogno di scrutare nuovi orizzonti, respirare senza affanno, osservare la luminosità del cielo, trovare il proprio passo.
Durante il percorso si rinforzano i muscoli e si sviluppa il fiato, si raggiungono e si superano nuovi confini con le nostre forze.

Versatilità e Autenticità
Da semplici e rilassanti percorsi, a veri e propri trekking zaino in spalla, le possibilità di scoperta e l’intensità dell’attività sono variabili.
Al contempo fare una vacanza a piedi consente di scoprire la parte più autentica di una zona, osservando l’alternarsi dei paesaggi, della vegetazione e l’aspetto orografico del territorio.
Tutto questo con la tranquillità di non perdersi grazie alle guide ambientali escursionistiche che hanno creato il percorso e che accompagnano nei trekking organizzati.

Trekking in Capraia targato Maldavventura
Uno dei tanti momenti di condivisione dei nostri viaggi a piedi

Socialità
Le vacanze a piedi ci consentono di conoscere nuove persone, lungo il percorso o nelle tappe intermedie. I modi per “attaccare bottone” sono infiniti, è semplice e naturale fare una chiaccherata con le persone del posto, scoprire cadenza, modi di dire e di fare inaspettati.
Condividere con le persone un momento, un sapore nuovo, un dono è qualcosa di molto appagante.
Il viaggio si arricchisce di nuovi aspetti, il tempo assume un valore differente

Valori
Che siano viaggi a piedi in gruppo, organizzati in Italia o per il mondo, si tratta sempre di  turismo responsabile, rispettoso dell’ambiente, delle persone che vivono nei territori che attraversiamo e dei loro prodotti.
La nostra impronta quasi impercettibile: zero rumori e adattamento gentile – in questo modo conosciamo realmente il contesto e contribuiamo alla sua valorizzazione. Anche questo ci fa stare bene.

Tempo per se stessi
Durante il percorso, fatto di salite e dolci declivi, ciò che sarà sempre presente alla meta è la soddisfazione di aver raggiunto i luoghi prefissati.
La mente si svuota, gli occhi si riempiono di meraviglie ed i suoni della natura fanno da sottofondo.
Il tempo si dilata e viene assaporato con maggiore intensità
Corpo e mente collaborano per raggiungere l’obiettivo comune, allo stesso tempo può presentarsi un imprevisto; si apprezza ogni momento, è come una metafora della Vita.

Trekking sull'Appennino Siculo di Maldavventura
Una vacanza a piedi come metafora della vita

Viaggi a piedi in Italia o resto del mondo, quale scegliere?

Per concludere, facciamo un giro tra alcuni dei viaggi a piedi organizzati più belli, in Italia e nel mondo. 

Nel trekking all’Isola d’Elba – La Grande Traversata Elbana ogni giorno cammineremo tra mare, collina e montagna.
Lontani dal turismo di massa e avvolti dai profumi della macchia mediterranea, osserveremo i panorami più belli dell’isola e saremo catapultati indietro nel tempo dai piccoli borghi di origine romana. Ad attenderci al nostro arrivo, mare cristallino e cale sconosciute

Per gli amanti dei paesaggi alpini consiglio il Trekking nel Parco Nazionale del Gran Paradiso; attraverso i bellissimi sentieri tra ghiacciai, praterie, boschi della riserva naturale, sarà facile avvistare numerosi animali liberi.
L’emozione e lo stupore degli incontri ravvicinati con camosci e stambecchi ci lascerà incantati.

Andando all’estero, il trekking in Georgia ci farà scoprire una terra dai panorami mozzafiato, tra imponenti montagne, ripide gole e scenari unici.
Procederemo tra natura incontaminata e antiche fortezze.
La regione è solitaria, ma si dice che sia abitata da discendenti dei guerrieri crociati; incontreremo villaggi remoti con antichi templi di pietra, abitati da famiglie di pastori.
Ci accompagneranno nel viaggio trekking magnifici paesaggi, territori quasi inaccessibili, montagne inesplorate, torri difensive e abitazioni medievali fortificate.
Scopriremo antichi culti e dormiremo in campi tendati tra selvaggi paesaggi alpini.

Se abbiamo a disposizione solo un weekend, invece, potremmo trascorrere una notte in tenda sotto il cielo stellato e camminare dall’eremo della Casella a Chiusi della Verna.
Questa piccola ma intensa vacanza trekking ci porterà tra le foreste casentinesi, in un paesaggio ricco di maestosi alberi e animali liberi.
Percepiremo l’atmosfera spirituale del territorio, che è stato epicentro di antichi culti relegiosi. I sentieri nascosti nel bosco ci condurranno tra alcuni piccoli villaggi, fino a giungere all’eremo, una mistica costruzione in pietra, meta di San Francesco. 

Le meravigliose fortificazioni nel nostro viaggio On The road in Georgia
Una delle fortificazioni del viaggio trekking in Georgia

Avventurandoti scoprirai chi sei!

Inizia ad avventurarti tra i nostri articoli e condividi con noi la tua passione per i viaggi.

Iscriviti alla nostra newsletter