Itinerario di Viaggio Mongolia

Partenza Agosto 2018. Attraverserò diverse zone della Mongolia: Dalla capitale Ulan Bator mi sposterò verso nord ovest passando per la steppa centrale, montagne e fiumi, passando da Khovsgol, il lago più bello del paese. Pedalerò ancora più ad ovest nella depressione dei Grandi Laghi, attraversando il Boorog Deliin Els desert nella provincia di Uvs con le cime innevate ed i ghiacciai dei monti Altai.
Esplorerò la regione più isolata della Mongolia, sarò ospite delle famiglie Kazake nomadi, mangerò e dormirò con loro, osservando da vicino le loro tradizioni. Una volta arrivato nell’estremo occidente nella regione del parco nazionale Altai Tavn Bogd dove proseguirò il mio viaggio in Packrafting (la bici caricata sul gommone) sul famoso fiume Khovd affrontando rapide di classe II e III.
Raggiungerò dunque le montagne più alte della Mongolia, per fare due trekking: uno fino fino alla vetta del Malchin 4050m e l’altro al campo base del Tavan Bogd. Proseguirò il mio viaggio in bici completando la traversata dei monti Altai continuando poi in direzione delle grandi dune di sabbia (Mongol Els), passando per il lago di acqua dolce Ereen. Arriverò dunque alla catena montuosa Hangai, per vedere la sacra vetta dell’Otgontenger. Nella provincia di Arkhangai vedrò il Tėrhijn Cagaan Nuur conosciuto come il lago bianco, attraversando il parco nazionale del Khorgo con il vulcano ed il bellissimo canyon formato dal fiume Chuluut.
Pedalerò dunque fino all’antica capitale Kharkhorin fino al più antico monastero buddista della Mongolia, Erdene Zuu. Attraverserò l’Elsentasarhai, dove troverò tutti gli ambienti della Mongolia: montagne, sabbia, steppe e fiumi. Mi avventurerò nel Hustai National Park per vedere l’unica razza di cavalloveramente selvaggio rimasto sulla terra, il Takhi (Mongolian Wild Horse).
La mia rotta virerà fino a sud verso il deserto del Gobi, pedalando nel canyon di ghiaccio di Yoliin Am, dove vedrò le capre selvatiche, giungerò alle “Flaming Clifss” in Bayanzag famoso per le uova di dinosauro, prima di fare ritorno nella capitale per imbarcarmi sull’aereo.