L'isola D'elba

Trekking all’Isola D’Elba – Il Monte Capanne

INFO:
LUOGO: ITALIA, ISOLA D’ELBA
DURATA: 3 DAYS
DATA: 6 SETTEMBRE 2019
PREZZO: 250 euro

L’ISOLA D’ELBA

 

Trekking all’Elba. Ogni isola é un microcosmo fatto di leggende e storia,un mondo nel mondo che custodisce gelosamente le proprie tradizioni.

L’isola d’Elba, la più grande delle isole dell’arcipelago toscano e la terza più grande d’Italia é nota per le sue bellissime spiagge e per i suoi magnifici paesaggi che la rendono una delle mete turistiche più amate del Paese.

Conosciuta anche per essere stata la terra di esilio,nel 1814,del grande Napoleone Bonaparte affonda in realtà le sue radici storiche in un passato assai più remoto tanto da essere citata addirittura nelle Argonautiche( un Poema Epico di Apollonio Rodio del  III secolo a.C).

Antiche fonti letterarie narrano infatti che Giasone dopo essersi impossessato del Vello d’oro navigó attraverso il Mar Tirreno approdando sull’isola di Aethalia dove creó un piccolo porto(Aethalia altro non é che l’isola d’Elba e il porto probabilmente é l’attuale spiaggia delle Ghiaie).

Il Mito narra inoltre che sia stato proprio il sudore degli Argonauti appena sbarcati a dare la particolare forma striata ai ciottoli della spiaggia.

Sull’Isola spicca inoltre il Monte Capanne con i suoi 1019 metri dalla cui cima,durante le giornate particolarmente limpide,si possono scorgere le lontane isole di Pianosa,Capraia,Montecristo e Gorgona e persino la Corsica.

Mare,Montagna,Storia,Leggenda,Tradizioni,Racconti popolari…questa é Isola d’Elba.

 

 

5 MOTIVI PER FARE UN TREKKING ALL’ISOLA D’ELBA 

 

1-Natura incontaminata: quest’isola è ricca di vegetazione e di animali selvatici, durante il nostro trekking  non sarà difficile avvistare mufloni, cinghiali, gatti selvatici, martore, ricci e tanti altri animali. A rendere questo luogo speciale sono le moltitudini di paesaggi che offre potendo passare in un attimo dal livello del mare a mille metri di altidudine.

2-Madonna del Monte: Il Santuario della Madonna del Monte è il più antico dell’isola, già attestato nel XIV secolo come Sancta Maria de Monte, al suo interno è possibile ammirare un affresco della Vergine risalente al XV secolo. Qui Napoleone accolse in gran segreto la sua amante Maria Walewska.

3-Il santuario delle Farfalle: soprannominato la “Cappella Sistina della natura” in quest’area è stata registrata la presenza di oltre 50 specie di farfalle, alcune molto particolari e diverse rispetto a quelle presenti nei territori vicini. Camminerete avvolti dai colori brillanti di questi meravigliosi lepidotteri.

4-Monte Capanne: il punto più alto dell’isola ( 1019 metri slm), una volta giunti in vetta resterete esterrefatti dal panorama che si aprirà dinnanzi ai vostri occhi.

5- il buon cibo: mare e monti si alternano non solo nel paesaggio ma anche in cucina, creando dei piatti tipici di grande qualità. Non dimentichiamoci poi del famoso vino Aleatico: la cultura della vite in questo luogo ha origini antichissime.

CLIMA E COME VESTIRSI PER IL TREKKING IN SCOZIA

 

Il mese di Settembre è uno dei migliori periodi per godere a pieno delle meraviglie naturalistiche che l’isola ha da offrire; la natura si risveglia dal torpore invernale ed offre uno spettacolo di colori e profumi inebriante. Le temperature sono miti e le giornate si protraggono donando tramonti entusuasmanti.

L’abbigliamento da tenere durante le giornate di trekking è quello tipico: pantaloni tecnici, scarponi alti alla caviglia, t-shirt e giacca paravento. Per la sera sarà sufficiente un abbigliamento comodo di vostro gusto.

 

DORMIRE E MANGIARE

 

Durante il nostro trekking alloggeremo in caratteristici e comodi Alberghi: l’Hotel La Rosa a San Piero ad esempio dove gusteremo un eccellente cena a base di carne e i caratteristici appartamneti nel cuore di Marciana Alta, dove ceberemo in una oasi piccola “oasi”. Una ricca colazione ci darà il buongiorno ogni mattina e avremo modo di recarci alle tante botteghe alimentari presenti nei paesi e fare rifornimento per il pranzo al sacco durante il trekking.

 

DA SAPERE 

Il viaggio non presenta alcuna difficoltà tecnica. E’ comunque consigliato un certo allenamento prima del viaggio con qualche escursione dalle caratteristiche descritte di seguito. Saranno necessari gli scarponcini da trekking alti alla caviglia. Si cammina leggeri, possiamo lasciare le valigie al nostro albergo della prima notte a San Piero. Si dorme ogni sera in un hotel diverso. Per lo più sentieri e mulattiere. 5/6h di cammino al giorno. I dislivelli mediamente sono compresi sui + 800m e i +1000m

Programma

01.Piombino – Portoferraio 

Ritrovo al porto di Piombino (o per chi lo desidera a Livorno ore 15) ore 17:00 dove ci imbarchiamo sul traghetto per Portoferraio. Trasferimento con il nostro minivan nel nostro Hotel nel paesino romano di San Piero in Campo. Cena a base di prodotti tipici nel caratteristico ristorante dell’albergo.

 

Pernottamento: Hotel

Pasti Inclusi: Cena

02. San Piero – Monte Capanne – Marciana  

Una delle tappe più belle della Grande Traversata Elbana. Da San Piero saliamo attraverso le foreste del Monte Capanne. Camminiamo su un sentiero chiamato il santuario delle farfalle avvolto nei colori e profumi della macchia mediterranea. Iniziamo la salita verso la vetta del monte Capanne (1019m), da dove avremo la vista su tutto l’arcipelago toscano. Pranzo al sacco il vetta. Nel primo pomeriggio scendiamo verso il paese storico di Marciana alta, passando dallo splendido eremo di San Cerbone. Dopo esserci rilassati e sistemati nei nostri appartamenti sarà l’occasione di assaggiare la buonissima birra di castagne, prima di andare a cena in una piccola oasi, un luogo in cui la gastronomia locale e la tradizione isolana incontrano l’amore per la cucina più pura e semplice.

Dati tecnici

Dislivello + 1000mt – 1200mt Lunghezza 6h-7H

Pernottamento: Appartamento

Pasti Inclusi: Colazione

03. Marciana – Chiessi 

Dopo colazione iniziamo a salire verso lo spettacolare Santuario della Madonna del Monte, dove per un breve periodo ha vissuto Napoleone. Il nostro cammino continuerà attraverso la macchia mediterranea attraverso quello che è considerato il sentiero escursionistico più bello di tutta l’Elba. Per gli amanti dei nomi, saliremo fino ad un punto panoramico chiamato il Troppolo, da dove inizierà la nostra discesa a picco sul mare verso il villaggio di Chiessi. Ad attenderci un pranzo a base di prodotti di mare. Dopo pranzo trasferimento con mezzo privato a San Piero dove riprenderemo le nostre valigie e ci dirigeremo verso il porto.

Dati tecnici

Dislivello + 700mt – Lunghezza 5h

Pasti Inclusi: Colazione

Cosa è incluso nel viaggio trekking all’Elba
  • Servizio Guida Escursionistica durante l’intero viaggio
  • Mini van al seguito da Livorno
  • Traghetto
  • Tutti i trasporti durante il tour
  • Una notte in Hotel
  • Una notte in Apprtamento
  • 2 Colazioni
  • Una Cena
Da pagare in Loco
  • Pranzi
  • Cene
  • Le spese di carattere personale

Tutto quello che non espressamnete menzionato alla voce “cosa è inlcuso”

Note: l’itinerario potrebbe subire variazioni a discrezione delle guide e in base alle condizioni meteorologiche.

Galleria

Iscrizione

Attendi mentre la ricevuta viene generata...